27 volte Cantine Aperte: Cosa c'è di nuovo?

È la cosa più bella del vino: ogni anno è nuovo, e ogni anno nelle Cantine c’è qualcosa di nuovo. Nuove annate, nuove etichette, nuove proposte sono motivi sufficienti per muoversi e andare a visitare le aziende.

In Lombardia, tra l’altro, per l’edizione 2019 di Cantine Aperte ci sono nuove aziende da scoprire: altra golosa spinta per decidere, il 26 maggio, di mettersi in moto e recarsi nei territori vitivinicoli lombardi, entrare nelle cantine a conoscere i produttori e i loro vini.

Nebbiolo VS Barbera

Il più nobile contro uno dei più popolari. In comune hanno la terra d’elezione, una delle più celebri di tutto il mondo vitivinicolo: l’austero Piemonte. Stiamo parlando di Nebbiolo e Barbera, due vitigni importantissimi per l’enologia italiana, che nell’immaginario si contrappongono proprio per la storia e i quarti di nobiltà: in realtà, soprattutto oggi, entrambi capaci di offrire al nostro palato grandissimi vini.

That’s incredible: la porta del vino su Decanter

Talvolta capita che il lavoro e le idee vengano premiate: qualcuno varca la soglia e si accorge che quello che stai facendo non è del tutto insignificante. A noi è capitato con Sarah Lane, giornalista e collaboratrice di Decanter, che ci ha scoperto in un piacevole pomeriggio di degustazione alla Porta del Vino, e ha voluto segnalarci in questo articolo, uscito sia sull’edizione digitale che su quella cartacea:

Riscopriamo lo Sforzato di Valtellina

Il 28 marzo inizierà, presso La Porta del Vino, un ciclo di incontri dedicati ai Giganti dell’enologia: grandi vini da meditazione, produttori che sono diventati autori di autentiche rinascite, territori antichi e nuovi altamente vocati e molto altro. Tutto questo raccontato in serate di conversazione, intime ed avvincenti. La prima puntata sarà dedicata allo Sforzato della Valtellina, il più grande vino di Lombardia, declinato in una verticale di annate storiche.

 

Contatti

  • Piazza Cinque Giornate 16 - Milano
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.